Con la circolare 7/E del 2018 l’Agenzia delle Entrate ha voluto ricordare che è possibile fruire del bonus ristrutturazione del 50% nell’ipotesi di ristrutturazione con demolizione e ricostruzione, pur mantenendo la stessa volumetria dell’edificio preesistente, con una fedele ricostruzione.

Con la circolare 7/E del 2018 l’Agenzia delle Entrate ha voluto ricordare che è possibile fruire del bonus ristrutturazione del 50% nell’ipotesi di ristrutturazione con demolizione e ricostruzione, pur mantenendo la stessa volumetria dell’edificio preesistente, con una fedele ricostruzione.

Bonus mobili: come si ottiene?

lunedì, 25 giugno 2018 by

Gli interventi che permettono di ottenere il bonus per gli arredi non sono tutti quelli che usufruiscono del bonus ristrutturazione ma solo quelli che presuppongono una ristrutturazione.

Quando si può chiedere il bonus mobili?

Il rifugio degli italiani. Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale sulla Casa “Doxa”, per il 94% degli italiani la casa rappresenta un rifugio dal mondo esterno.

Il 2 marzo 2017 è stata pubblicata la norma UNI 11673-1: Posa in opera di serramenti – Parte 1 Requisiti e criteri di verifica della progettazione.
Si tratta di una norma molto attesa dagli operatori di settore, perché la posa in opera è ormai divenuta uno dei punti più critici per la realizzazione di un’alta efficienza termoacustica dei serramenti. Mancava, infatti, un quadro di regolamentazione preciso, in grado di definire le modalità per ottenere tale risultato.

Con la delibera 127/2017 il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) ha previsto un avanzo di 350 milioni di euro da destinare alla riqualificazione energetica e alla messa in sicurezza antisismica degli edifici di edilizia residenziale pubblica e alla riqualificazione di quartieri degradati.

Le abitazioni in strade molto trafficate sono spesso soggette a rumori molesti, a cui col tempo ci si abitua, cominciando a considerarli come suoni “di fondo”. Tuttavia, dei dati forniti dall’OMS considerano il rumore continuo come il secondo fattore di stress ambientale più dannoso per gli europei. Esso può essere causa non solo di disturbi al sonno, ma anche di malattie cardiovascolari, ipertensione, deficit cognitivo ed altri disturbi e patologie.

Ristrutturare una soffitta? Ecco come

mercoledì, 23 maggio 2018 by

Quando in casa manca lo sgabuzzino, la soffitta o il sottotetto diventano lo spazio utile a contenere gli oggetti che non sono più considerati utili ad arredare la propria casa. Ma si tratta pur sempre di spazi che possono benissimo essere ristrutturati, utilizzando, nel modo più consono, ciò che si ha a disposizione.

Quella di ingrandire una finestra è una necessità che si può verificare abbastanza frequentemente, soprattutto se sorge l’esigenza di aumentare la luce in casa o di migliorare il design e l’estetica di una facciata. Tuttavia, esistono alcune condizioni da rispettare, in modo da non rischiare di incorrere in sanzioni o di danneggiare l’edificio.

Dal grado termico degli infissi possono dipendere molti fattori, come la capacità di coibentazione energetica dell’abitazione. Un buon infisso è progettato quando riesce a non far fuoriuscire il calore. A tale scopo, nelle progettazioni moderne, è frequente l’utilizzo di materiali e tecnologie innovative.

La scelta dei migliori infissi per la tua casa non può fare a meno di passare da una serie di fattori in grado di garantirti il miglior rapporto di prestazioni possibile. Ecco 5 elementi da tenere in considerazione.

L’Agenzia delle Entrate ha spiegato che la sostituzione degli infissi nella propria casa è abbinata ai bonus mobili. La sostituzione può essere agevolata sia dall’Ecobonus, in quanto miglioria della prestazione energetica degli edifici, sia dalla detrazione per le ristrutturazioni del 50%.

SU